Guasticce (Livorno) - 02/10/2016

Ugopiadi Nazionali 2016: La Mitologia

Posizione corrente:

Home > Ugoblog > Ugopiadi e dintorni > L’educazione del cane carlino

Ugoblog

Tutte le news sulle Ugopiadi

Condividi questa pagina

L’educazione del cane carlino

L'educazione del cane carlino

Mi hanno detto che il carlino è testardo, come faccio ad educarlo?
Intanto occorre tenere a mente che il cane va educato sempre dalla stessa persona, poi ci vuole tanta pazienza e ricordarsi sempre che sono i premi ed i complimenti a fare in modo che il cane impari bene; le “botte” non servono, anzi sono controproducenti perché faranno del nostro cane un compagno che di noi avrà solo paura (e non rispetto) e che spesso risulterà aggressivo con gli altri cani (ed a volte anche con le persone).

Come faccio a insegnarli piccoli comandi, tipo seduto, fermo ecc…
Per questo ci sono i centri specializzati, ma per chi volesse insegnare da solo alcuni comandi al proprio cane, nel forum saremo ben lieti di spiegarvi tutto passo passo.

Sono intenzionato a prendere un secondo carlino come faccio a farlo accettare al primo?
Il carlino è un cane che ama la compagnia, l’importante quando arriva il compagno è di non cambiare nessuna abitudine che si ha con lui, dividere equamente le attenzioni fra i due e lasciare che il tempo li faccia diventare amici.

Il mio carlino ha paura dei tuoni e di tutti i rumori forti, cosa fare?
In questo caso c´è poco da fare; è una paura che molti cani hanno innata e bisogna conviverci.
Cercate di fare sentire “al sicuro” il vostro cane, ed evitate di portarlo fuori quando ci sono temporali, o ragazzini che accendono botti, ecc.

È aggressivo con gli altri cani, come fare?
Difficile trovare un carlino aggressivo, l´importante è che lo si faccia socializzare da cucciolo e non solo con i suoi simili. Nel caso che il cane adulto sia aggressivo occorre agire con pazienza; intanto sgridare in modo fermo e deciso il cane ogni volta in cui tenta di attaccare, accarezzandolo subito non appena rimane fermo. Già questo con il tempo (settimane o mesi, non giorni) dovrebbe portare ad un miglioramento; poi provate a farlo socializzare con cani tranquilli, magari di sesso opposto per evitare ogni tensione.

Tra gli altri hanno chiacchierato di noi:

Hanno chiacchierato di noi:

Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa
Rassegna stampa