Le 4 regole per non avere un cagnolino killer!

Condividi questa pagina
 

È doveroso sfatare il mito del cane aggressivo per natura… soprattutto se di piccola taglia.

In natura non contano le dimensioni del soggetto, ho visto molti cani piccoli affermarsi su cani grandi in modo deciso, ma limitandosi al linguaggio del corpo e non attraverso lo scontro fisico.

A parte la profonda autostima che nutrono molti razze di cani piccoli (primi fra tutti bassotti e jack russel), ciò che rovina il rapporto con gli altri soggetti, persone ed animali, è la convinzione che i proprietari hanno che le piccole taglie si possano far male o morire per qualunque cosa.

Cambi gratuiti con Nino & Lulù pet boutique

Per questo motivo si tende a non farli stare con gli altri cani perché potrebbero ferirli.

Vengono tenuti perennemente in braccio o nelle borse senza mai poter interagire liberamente.

Spesso, purtroppo, per non farli sporcare vengono lasciati a casa. Tutto ciò comporta uno stato di stress da cui deriva una forte aggressività.

Ecco le quattro regole per non avere un cane aggressivo:

  1. Non prendete mai un cane di età inferiore ai 60 giorni, la madre non avrà potuto insegnargli il controllo delle emozioni.
  2. Dai due ai quattro mesi di età fategli conoscere il più possibile ambienti e persone… Questo sarà il suo bagaglio di conoscenze per tutta la vita e si baserà su queste per affrontare tutto quello che incontrerà.
  3. Fatelo socializzare da subito con gli altri cani, scegliendo quelli che ritenete più adatti, variando razze e dimensioni.
  4. I cani in natura camminano non stanno in aria! Quindi: stanno in braccio o nelle borse solo se effettivamente stanchi o se siete in un luogo molto affollato.

Quando avete il cane in braccio nessuno deve accarezzarlo o cercare di socializzare con lui. Essendo bloccato dalla borsa o dalle vostre braccia non è libero di esprimere il proprio linguaggio del corpo, di arretrare o respingere il contatto e ciò lo porterà a ringhiare e mordere per evitare di essere toccato, insomma si trasformerà in un cane aggressivo.

Essere sollevato da terra lo porta ad avere l’addome esposto verso gli altri cani, cosa che mette molto a disagio e crea molto stress perché non ha la possibilità di difendersi.

Ricordatevi che il vostro cane, che sia minuscolo o gigantesco, ha bisogno di frequentare i suoi simili, marcare il territorio e muoversi.

È un essere vivente con esigenze specifiche per il proprio benessere. Non è un peluches o un neonato.

Se lo educherete come un cane non avrete un killer!

Valentina Cavallini
Istruttore Cinofilo AIECI
Per approfondimenti scrivetemi a: archi76@libero.it – 373.7624090

Nino & Lulù pet boutique

[Vai alla rassegna stampa]

Tra gli altri hanno chiacchierato di noi:

 
Rai News
TG 5
Mediaset Tgcom 24
La Repubblica.it
Ansa.it
Vanity Fair.it
La Nazione
Corriere della Sera
Rai Radio 2
L'Arca di Noè
Adnkronos
 
MailOnline
Radio Deejay
QuiLivorno.it
Il Tirreno
Il Resto del Carlino
DeAbyDay
POPSUGAR
Dayton Daily News
Toscana TV
Qua la Zampa!
Velvet Pets